Padre di famiglia accusa l’ex amante gay di tradirlo con sua moglie. Il processo a Rimini

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Febbraio 2020 13:20 | Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2020 13:20
Padre di famiglia accusa l'ex amante gay di tradirlo con sua moglie. Il processo a Rimini

Padre di famiglia accusa l’ex amante gay di tradirlo con sua moglie. Il processo a Rimini (Foto Ansa)

RIMINI – Un padre di famiglia che accusa l’ex amante gay di tradirlo con sua moglie. L’uomo infatti per anni ha avuto una relazione gay con un parrucchiere di 49 anni, ma questo non gli ha impedito di sposarsi e di avere un figlio. A parlare di quello già battezzato come il “triangolo di Rimini” è il Resto del Carlino. Il quotidiano spiega che tutto è saltato quando il 37enne padre di famiglia ha iniziato a sospettare che l’amante gay lo tradisse addirittura con sua moglie. Così il trentasettenne ha iniziato a minacciare e a perseguitare il suo spasimante parrucchiere.

Come scrive il quotidiano, sono stati inutili i tentativi dell’amante gay di spiegare che a lui il mondo femminile non interessava affatto. Pedinamenti e telefonate a tutte le ore del giorno e della notte e persino minacce di morte per mesi pur di riuscire a sorprendere l’ex.

Una sera il padre di famiglia, appostato sotto la casa del parrucchiere, è arrivato ad aggredirlo e a sferrargli un pugno in pieno volto. Al parrucchiere non era restato altro che denunciare l’ex amore gay per stalking: era stato disposto un primo divieto di avvicinamento. Nonostante tutto, però le persecuzioni erano continuate. Il pubblico ministero aveva chiesto e ottenuto il giudizio immediato del 37enne per stalking e lesioni personali.

Nell’udienza, che si terrà il 28 aprile, è probabile che, in caso di assenza dell’imputato, il giudice possa incaricare un perito di stabilirne la capacità di stare a giudizio. (Fonte Il Resto del Carlino).