Peschiera Borromeo, rapina al portavalori: bottino da 30mila euro

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Gennaio 2019 7:20 | Ultimo aggiornamento: 26 Gennaio 2019 1:59
Peschiera borromeo rapina

Peschiera Borromeo, rapina al portavalori: bottino da 30mila euro. Nella foto: il mezzo rapinato

PESCHIERA BORROMEO – Una rapina a un portavalori è avvenuta venerdì 25 gennaio intorno alle 13.40 a Peschiera Borromeo, alla periferia di Milano. I quattro malviventi si sono avvicinati al furgone in via Cefalonia e hanno messo a punto l’assalto sparando alcuni colpi di arma da fuoco e portandosi via un bottino da 30mila euro.

Nessuno è  rimasto ferito. Prima di dileguarsi i malviventi hanno attaccato un telefono cellulare e una scatoletta al finestrino dei veicolo rapinato con del nastro adesivo.

Per questo, sul posto, oltre ai carabinieri della compagnia di San Donato sono giunti gli artificieri, nel sospetto che si tratti di materiale contenente esplosivo. Al termine delle operazioni si è scoperto che non si trattava di materiale esplosivo ma solo di un congegno applicato sul finestrino.

Gli artificieri, giunti sul posto hanno neutralizzato il cellulare e la scatoletta che erano stati attaccati con il nastro adesivo al vetro scoprendo che il materiale bianco trovato era polistirolo e non esplosivo.

I rapinatori, quattro soggetti – stando all’ultima ricostruzione dei Carabinieri di San Donato – sono riusciti a portare via le sacche che le guardie giurate avevano appena ritirato. I due vigilantes infatti, alla guida del furgone, sono stati seguiti dai rapinatori e non appena si sono allontanati dal supermercato Cash & Carry, bloccati.

Avevano con sé una somma di circa 30 mila euro, che corrisponde quindi al valore della rapina. Dopo una colluttazione i rapinatori sono riusciti a portare via anche una pistola ad una delle guardie.