Poggibonsi, si uccide dandosi fuoco e lascia un biglietto: “Un guaritore mi ha raggirata”

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 aprile 2018 22:03 | Ultimo aggiornamento: 26 aprile 2018 22:05
Poggibonsi, si uccide dandosi fuoco e lascia un biglietto: "Un guaritore mi ha raggirata"

Poggibonsi, si uccide dandosi fuoco e lascia un biglietto: “Un guaritore mi ha raggirata”

SIENA – Non ha retto al peso dell’inganno, dopo quello della prostrazione dovuta alla malattia del marito: perciò, quando ha realizzato di essere stata raggirata da un presunto guaritore, una donna di 62 anni si è data fuoco in un parcheggio di Poggibonsi (Siena). E’ morta poche ore dopo al Centro grandi ustionati di Pisa tra atroci sofferenze.

La donna ha lasciato nella sua casa una lettera, ritrovata dai carabinieri durante un’ispezione e indirizzata proprio al comandante della stazione dell’Arma. Nel biglietto ha spiegato i motivi del tragico gesto. Ora, gli investigatori stanno cercando di risalire al guaritore al quale la 62enne si era rivolta per ottenere una cura per il marito malato.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

La 62enne, secondo quanto già accertato dai carabinieri, avrebbe pagato diverse centinaia di migliaia di euro. Soldi che erano i risparmi di una vita. Le indagini si stanno concentrando anche sull’esistenza di eventuali complici che potrebbero averla indotta a rivolgersi al santone, un uomo straniero, attorno al quale sembrerebbe essersi riunita una vera e propria setta, presente anche con esponenti all’estero.

Di fronte all’evidenza del raggiro, poiché le presunte cure non sortivano effetto e non davano benefici al marito, la donna nelle scorse settimane avrebbe anche chiesto, invano, al guaritore di riavere indietro l’ingente somma versata per nulla. Ma dopo aver ricevuto numerosi rifiuti, la 62enne avrebbe quindi maturato l’idea di suicidarsi, come poi ha fatto davvero.

L’allarme è stato dato subito da alcuni passanti, che hanno visto la donna cospargersi di alcol il corpo e poi le fiamme. Hanno chiamato il 118 e i carabinieri. Sul posto è giunto anche l’elisoccorso Pegaso per il trasporto in ospedale a Pisa. Ma le condizioni della donna erano ormai disperate: è mora poche ore dopo il suo arrivo in ospedale.