Terremoto a Catania, scossa di magnitudo 3.8 seguita da uno sciame sismico nella notte

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Gennaio 2021 9:29 | Ultimo aggiornamento: 1 Gennaio 2021 9:29
Terremoto Pozzuoli, due scosse in pochi minuti. Epicentro nella zona di Agnano-Pisciarelli

Terremoto Pozzuoli, due scosse in pochi minuti. Epicentro nella zona di Agnano-Pisciarelli (foto Ansa)

Uno sciame sismico ha colpito questa notte, 1 gennaio 2021, la zona di Catania, dopo la forte scossa di terremoto di ieri sera – di magnitudo 3.8 – che ha provocato molta paura ma nessun danno o ferito. Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 12 km di profondità. L’epicentro è stato 5 km a nordest di Ragalna e 21 a nordovest di Catania. Non si registrano danni a persone o cose.

Finora sono state almeno 15 le scosse di terremoto (di magnitudo non inferiore a 2) registrate nella zona dalle 20:59 di ieri, 31 dicembre 2020.

Nuova scossa di terremoto a Catania

L’Ingv ha subito rilevato il sisma, precisando prima la fascia di magnitudo, tra 3.8 e 4.3, per poi confermare che si trattava di un terremoto di magnitudo 3.8. Il sisma ha avuto ipocentro a 12 chilometri di profondità, mentre l’epicentro è stato rilevato 5 chilometri a Nord-Est di Ragalna e 21 a Nord-Ovest del capoluogo di provincia siciliano. Secondo l’Istituto sono state più di 15 le scosse di magnitudo superiore a 2 solo nella serata di ieri, registrate nella zona intorno a Catania.

Si tratta di un episodio che arriva a dieci giorni di distanza dal terremoto di magnitudo 4.4 registrato a largo della costa ragusana, che aveva fatto pensare ad un coinvolgimento dell’Etna. (fonte ANSA)