Vaccino Spallanzani. E’ una donna il volontario a testare la prima dose

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Agosto 2020 13:22 | Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2020 17:28
Vaccino Spallanzani, primo volontario è una donna

Vaccino Spallanzani, prima dose a una donna (Ansa)

E’ una donna di 50 anni la volontaria a cui è stata somministrata la prima dose di vaccino anti-Covid allo Spallanzani di Roma.

Vaccino Spallanzani. Stamattina alle otto e mezza le è stata inoculata la dose di vaccino. E’ rimasta in osservazione per 4 ore da una equipe.

Poi tornerà a casa e verrà monitorata per 12 settimane. Mercoledì si procederà al test con altri due volontari e così a seguire tutti gli altri fino a 24 settimane.

“Poi se tutto andrà bene ci saranno la seconda e la terza fase di sperimentazione che probabilmente faremo in un paese dell’America Latina dove il virus è in crescita”, spiega il direttore sanitario dello Spallanzani Francesco Vaia.

Vaccino Spallanzani: si spera pronto in primavera

L’auspicio è che il vaccino sia pronto – cioè senza controindicazioni ed efficace – per la prossima primavera. 

“Spero di essere utile al nostro popolo”

“Sono emozionata e orgogliosa. Spero di poter essere utile al nostro popolo”.

E’ quanto avrebbe detto, a chi avuto modo di salutarla qualche istante, la donna a cui stamattina è stata inoculata la dose di vaccino anti-Covid allo Spallanzani di Roma.

“Mi auguro che la mia disponibilità – ha aggiunto la volontaria – possa essere d’aiuto per salvare vite. E che le persone siano sempre più responsabili per non mettere a rischio se stessi e gli altri”. (fonte Ansa e Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev)