Val Pusteria, treno deraglia a causa di una frana: la statale riaperta intorno alle 10.30

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Novembre 2019 9:00 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2019 10:36
Maltempo, Ansa

Maltempo (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Un treno dalla val Pusteria è deragliato questa mattina, lunedì 18 novembre, a causa di una frana, nei pressi di Rio Pusteria. Non si segnalano feriti. Il treno era partito da Fortezza e diretto a Brunico. La Val Pusteria è rimasta a lungo isolata.

La statale della Val Pusteria è stata poi riaperta intorno alle 10.30. Nei pressi di San Lorenzo, dove la scorsa notte la strada era stata interrotta per il cedimento di un pendio sottostante, è stato istituito un senso unico alternato. Lo comunica il sindaco Martin Ausserdorfer che su Facebook mette però in guardia che le code di macchine sono molte lunghe in entrambe le direzioni e ci vorrà molto tempo per smaltirle..

La situazione in Alto Adige.

Numerose strade principali sono chiuse in Alto Adige per motivi di sicurezza, quasi la totalità delle strade secondarie di montagna sono bloccate. Sono ferme sia la ferrovia della Val Venosta che quella della Val Pusteria. La statale della Val Venosta non è transitabile dopo una caduta massi sia tra Castelbello e Laces che tra Laces e Coldrano. La statale della Pusteria è chiusa tra San Sigismondo e San Lorenzo e quella dell’Alemagna tra Dobbiaco e Cimabanche. Risultano bloccate anche la Val Badia dopo una frana a Mantana, la Val Gardena a Plan e la Val d’Ega tra Nova Levante e passo Costalunga. Restano chiuse inoltre la Val Martello, la val Senales e praticamente tutti gli accessi ai passi.

Fonte: Ansa.