Vesuvio verso l’eruzione? Il piano di sgombero: cittadini in Sardegna

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 dicembre 2018 13:50 | Ultimo aggiornamento: 18 dicembre 2018 13:50
Vesuvio, piano di sgombero in caso di eruzione: cittadini in Sardegna

Vesuvio verso l’eruzione? Il piano di sgombero: cittadini in Sardegna (Foto archivio Ansa)

NAPOLI – Il timore di una eruzione del Vesuvio si fa concreto e la Protezione Civile si prepara all’eventuale emergenza. Un nuovo piano di sgombero della città di Pompei è stato approvato il 17 dicembre e prevede che i cittadini siano trasferiti in Sardegna. I 25mila abitanti sarebbero sgomberati via mare attraverso il porto di Salerno, questa la decisione presa durante la riunione per gestire l’eventuale rischio vulcanico.  

Nella zona rossa del rischio eruzione vivono circa 550mila persone in 18 Comuni. I cittadini dovranno essere trasferiti e in particolare per gli abitanti di Pompei, andata completamente distrutta nell’eruzione del 79 d.C., è stato previsto il trasferimento via mare in Sardegna. Secondo i tecnici, però, l’eruzione non sarà un fenomeno improvviso ma potrebbero esserci segnali che potrebbero durare anche mesi, permettendo dunque di prepararsi al peggio.