Economia

Banca. Conti in rosso, scoperto costa fino a 50€ il 1° giorno, poi su del 10%

Banca. Conti in rosso, scoperto costa fino a 50€ il 1° giorno, poi su del 10%

Banca. Conti in rosso, scoperto costa fino a 50€ il 1° giorno, poi su del 10%

ROMA – Se hai il conto in rosso, lo scoperto costa fino a 50 euro e solo per le prime 24 ore. Ma il costo può sconfinare anche del 10% di interessi dopo le 24 ore. Se la media del costo dello scoperto è di 33 euro, la banca Cariparma dal 1° febbraio porterà il costo della “tassa fissa” Civ, Commissione d’istruttoria veloce, da 35 a 45 euro per i privati. Per le famiglie la Civ potrà superare i 50 euro e per le imprese anche gli 85 euro, secondo i conti dell’Università Bocconi eseguiti per il Corriere della Sera su sette banche.

Alessandra Puato sul Corriere della Sera scrive:

“Sconfinare per un solo giorno di 501 euro costa in media 33,10 euro, con il picco di 50,25 euro al Monte dei Paschi, seguito da Unicredit (50,23 euro). Come dire il 10% d’interesse in 24 ore. Tanto varrebbe restare in rosso «non autorizzato» per dieci giorni, visto che in questo caso la spesa è appena superiore: 35,31 euro nella media delle sette banche e 52,55 euro il picco (sempre dell’Mps in attesa di riassetto patrimoniale).

E se invece e si sconfina di mille euro? Si spendono in media 33,34 euro per un solo giorno e 37,76 euro per dieci giorni. Il massimo è ancora di Mps e Unicredit, che per un giorno di sconfino chiedono rispettivamente 50,51 euro e 50,46 euro, e per dieci giorni 55 euro ciascuna. Raddoppiando la somma di sconfino, insomma, le variazioni sono minime. La banca con la quale si paga meno è comunque Intesa, che, unica nel panel, ha scelto di non applicare la Civ, optando per un tasso d’interesse nominale molto alto (il citato 22,19%): sugli sconfini per brevi periodi questa logica appare favorevole al cliente”.

 

To Top