Fabbisogno statale a quota 2 miliardi: pesa il prestito alla Grecia

Pubblicato il 1 Febbraio 2011 20:09 | Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2011 23:57

ROMA – Nel mese di gennaio 2011 si è realizzato un fabbisogno del settore statale pari, in via provvisoria, a circa 2 miliardi, rispetto ad un avanzo di 4.169 del mese di gennaio 2010. Il peggioramento – spiega il Tesoro – dipende anche dal prestito a favore della Grecia.

Il maggior fabbisogno del mese di gennaio (2 miliardi), rispetto allo stesso mese dello scorso anno, ”è da attribuirsi all’erogazione del prestito di 1.224 milioni a favore della Grecia”, ma anche ad ”una diversa calendarizzazione dei finanziamenti netti all’Ue (con un impatto negativo di circa 3.000 milioni), nonché a maggiori prelievi dalla tesoreria statale da parte delle Amministrazioni locali”. Lo spiega il Tesoro aggiungendo che ”i maggiori pagamenti registrati nel mese, sono stati in parte compensati da un incremento del gettito fiscale”.