Pensioni, la carica dei quota 100: 20mila richieste all’Inps. In testa Roma

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 febbraio 2019 12:37 | Ultimo aggiornamento: 5 febbraio 2019 12:39
Pensioni, la carica dei quota 100: 20mila richieste all'Inps. In testa Roma

Pensioni, la carica dei quota 100: 20mila richieste all’Inps. In testa Roma

ROMA – Sono arrivate a 19.806 le domande presentate all’Inps per la pensione anticipata ‘quota 100’ fino alle 19 di ieri sera. E’ l’ultimo aggiornamento fornito dallo stesso Istituto di previdenza, dal quale emerge che in testa si confermano Roma con 1.777 richieste, Napoli 1.008 e Milano 748. A seguire altre grandi città, soprattutto del Sud: Palermo con 633 domande, Catania 607, Bari 534, Salerno 446, Torino 445, Messina 371, Firenze 319, Cosenza, Lecce e Cagliari 304.

Sindacati: “Quota 100 insufficiente per donne e Sud. Quota 100 “non sarà in grado di rispondere in modo omogeneo alle esigenze espresse da molte lavoratrici e lavoratori. Costituisce una opportunità per lavoratori con carriere continue e strutturate, ma sarà meno accessibile per i lavoratori del Centro Sud e del tutto insufficiente per le donne, per i lavoratori con carriere discontinue o occupati in particolari settori occupazionali caratterizzati da discontinuità lavorativa, come il settore agricolo o quello dell’edilizia, nei quali raramente un lavoratore raggiunge i 38 anni di contribuzione”.

E’ il parere di Cgil, Cisl e Uil che, in audizione in Commissione Lavoro sul decretone, hanno presentato un documento comune su reddito e pensioni. In particolare per le lavoratrici, sostengono i sindacati, “è necessario prevedere che il requisito contributivo riconosca la maternità ed il lavoro di cura”.