Economia

Unicredit conferma: 4700 esuberi nel prossimo triennio

Unicredit conferma in una nota ufficiale i 4.700 esuberi annunciati ai sindacati, definendo la proposta come una ”ipotesi di piano per rendere sostenibile la struttura dei costi”. L’ipotesi e’ stata annunciata da Rino Piazzolla, responsabile delle risorse umane del gruppo, nello ”spirito concertativo che caratterizza tali incontri” e prevede ”efficientamenti che riguardano 4.100 posizioni lavorative, oltre a 600 gia’ individuate nel piano di integrazione di Capitalia”.

L’attuazione del piano dovrebbe avvenire ”nel prossimo triennio nel rispetto dello spirito e delle regole del contratto nazionale dei bancari e nella logica degli accordi sindacali gia’ siglati negli ultimi anni da Unicredit con le organizzazioni dei lavoratori”. ”A fronte del raggiungimento degli obiettivi strutturali di riduzione dei costi – conclude la nota che precisa che l’apertura formale della trattavita avverra’ a inizio a settembre – l’azienda si e’ impegnata all’assunzione di neo laureati”.

To Top