Enel emetterà prestiti obbligazionari fino a 5 mld. Via libera dal Cda

Pubblicato il 12 settembre 2012 17:24 | Ultimo aggiornamento: 12 settembre 2012 17:24

enel logoROMA – Enel emette nuovi prestiti obbligazionari fino a 5 miliardi di euro. Lo ha deliberato il Consiglio di Amministrazione della società: il cda ha deliberato una nuova autorizzazione all’emissione entro il 31 dicembre 2013 di uno o più prestiti obbligazionari, per un importo complessivo massimo pari al controvalore di 5 miliardi di euro, nell’ambito della strategia di estensione della scadenza media del debito consolidato e al fine di ottimizzare il profilo delle relative scadenze a medio e lungo termine.

Tali prestiti potranno essere collocati presso investitori istituzionali ovvero presso il pubblico dei risparmiatori individuali (“retail”), in funzione delle opportunità offerte di volta in volta dal mercato. Le emissioni potranno essere effettuate direttamente da parte di Enel ovvero da parte della controllata olandese Enel Finance International NV (con garanzia della Capogruppo), in relazione alle opportunita’ che questa seconda soluzione potra’ offrire per il collocamento sui mercati esteri.

Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre demandato all’Amministratore Delegato il compito di ripartire le emissioni obbligazionarie tra le due societa’ sopra indicate, nonche’ di definire gli importi, le valute, i tempi e le caratteristiche delle singole emissioni, con facolta’ di richiederne la quotazione presso uno o piu’ mercati regolamentati.

Il Consiglio di Amministrazione ha disposto contestualmente la revoca dell’analoga deliberazione consiliare con cui lo scorso 9 novembre 2011 e’ stata autorizzata l’emissione entro il 31 dicembre 2012 di uno o piu’ prestiti obbligazionari, da collocare presso investitori istituzionali ovvero presso il pubblico dei risparmiatori retail, per un importo complessivo massimo pari al controvalore di 5 miliardi di euro, facendo comunque salvi la validita’ e gli effetti dei prestiti emessi e delle garanzie prestate in attuazione di tale deliberazione.

L’azienda informa che, in esecuzione della indicata deliberazione consiliare del 9 novembre 2011, Enel e la controllata Enel Finance International NV (con garanzia della Capogruppo) hanno realizzato le seguenti operazioni:

– nel mese di settembre 2012, un prestito obbligazionario collocato presso investitori istituzionali per un importo nominale complessivo di 1 miliardo di euro, caratterizzato da una durata di 7,5 anni e da un tasso fisso pari al 4,875%;

– nel mese di febbraio 2012, un prestito obbligazionario a 6 anni collocato presso i risparmiatori retail per un importo nominale complessivo di 3 miliardi di euro distribuito in una tranche da 2,5 miliardi di euro a tasso fisso pari al 4,875% e una tranche da 500 milioni di euro a tasso variabile il cui tasso nominale annuo e’ pari all’Euribor a 6 mesi maggiorato di un margine pari a 310 punti base;

– nei mesi di gennaio e febbraio 2012, sette private placement presso investitori istituzionali per un importo nominale complessivo di 632 milioni di euro, caratterizzati da una durata media ponderata di circa 13,5 anni e da un costo medio ponderato di circa il 6% annuo.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other