Fragole coltivate in fondo al mare. L’orto subacqueo di Sergio Gamberini a Noli

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Luglio 2015 10:15 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2015 10:15

GENOVA – Con le pinne, rastrello ed occhiali… si è messo a coltivare fragole in fondo al mare. Lui è Sergio Gamberini, esperto di mare e di immersioni, creatore del Nemo’s Garden, il primo orto subacqueo made in Italy. Si tratta di biosfere trasparenti, calate sui fondali del Mar Ligure a Noli e poi riempite d’aria. Micro serre subacquee , che l’autorevole Washington Post descrive come “le più belle e originali al mondo”.

Il nostro contadino subacqueo ha creato l’ecosistema ideale, che sotto il livello del mare raggiunge percentuali di umidità e temperature ottimali per la coltivazione in particolare di fragole, basilico e lattuga.

L’altro dato interessante riguarda la rapidità di sviluppo delle piante: in meno di un mese i semi sono germogliati. Tanto che al progetto si è interessata una società saudita, dal momento che in Medio Oriente ci sono molte lagune poco profonde, ideali alla coltivazione subacquea, ma scarseggia l’acqua dolce.