Claudio Baglioni presenta il nuovo album. Ma ammette: “Il coronavirus mi ha paralizzato per mesi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Novembre 2020 18:39 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2020 18:39
baglioni coronavirus paralizzato

Claudio Baglioni presenta il nuovo album. Ma ammette: “Il coronavirus mi ha paralizzato per mesi” (foto ANSA)

Claudio Baglioni presenta il nuovo album. Ma ammette: “Il coronavirus mi ha paralizzato per mesi”.

“Paralizzato” è il termine che Claudio Baglioni utilizza per descrivere la sua vita, artistica e non, durante i primi mesi della pandemia da coronavirus. Il virus, con tutto quello che ha innescato, “mi ha come paralizzato, mi è sembrato tutto talmente irreale e in questa grande confusione sono stato fermo 3-4 mesi ed ho pensato che non avrei finito nemmeno questo disco” ha detto il musicista nel corso della conferenza stampa in streaming per la presentazione del suo nuovo album, ‘In questa storia che è la mia’, conferenza stampa con oltre 120 partecipanti collegati via web.

Baglioni: “Questo choc deve aiutare a pensare in avanti”

Nel concreto, nella quotidianità durante la pandemia da coronavirus, “la mia vita è cambiata poco, non sono mai stato uno dello stare fuori fino a tardi – ha aggiunto Baglioni -. Però il mio pensiero è ancora quello: sarebbe un disastro e una bestemmia – ha aggiunto – se non sapessimo prendere il meglio, e non so quale sia, di questa situazione. Al di là dei lutti e dei guai, oltre a quelli, pensare di fare altro e non di tornare  a come prima. Andare ad essere meglio di prima, questo choc deve aiutare a pensare in avanti”.

Baglioni non ha nascosto però la sensazione “che si tenda a fuggire dall’idea della trasformazione”. E riferendosi all’approccio con il vivere quotidiano, “io so che sopravviverò ma non so se questo sarà dato a tanti altri”. (fonte AGI)