Salvini: “Patto in Europa come quello Lega-M5s per avere i sovranisti primo movimento a Bruxelles”

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 gennaio 2019 19:46 | Ultimo aggiornamento: 9 gennaio 2019 19:46
Salvini: "Patto in Europa come quello Lega-M5s per avere i sovranisti primo movimento a Bruxelles"

Salvini: “Patto in Europa come quello Lega-M5s per avere i sovranisti primo movimento a Bruxelles” (Foto Ansa)

VASRAVIA – Un “patto in Europa” come quello tra Lega ed M5s per avere i sovranisti come primo movimento a Bruxelles e un’asse “italo-polacca da contrapporre all’asse franco-tedesca”: sono le proposte del ministro dell’Interno Matteo Salvini al suo omologo polacco Joachim Brudzinski, incontrato a Varsavia mercoledì 9 gennaio. 

“Ho proposto al leader del PiS Jaroslav Kaczinski e ho intenzione di proporlo ad altri un patto per l’Europa con una serie di punti in comune sul modello di quello tra Lega e M5S per il Governo italiano in cui italiani, polacchi, spagnoli, danesi e gli altri decidono se essere o no d’accordo, un contratto con degli impegni precisi. Una piattaforma in dieci punti, sul modello del Contratto che abbiamo sottoscritto in Italia”. Ci lavoreremo prima delle elezioni”, ha spiegato Salvini, annunciato di aver iniziato “un percorso di condivisione” con Kaczynski, non prima, tuttavia, di aver ribadito il suo pensiero nei confronti della Russia.

“A Kaczynski ho ribadito che facciamo parte dell’Alleanza atlantica e dell’Unione europea. Continuo ad avere gli stessi dubbi sull’utilità nel 2019 delle sanzioni economiche contro la Russia”, ha spiegato il vicepremier rispondendo ad una domanda sui rapporti tra Varsavia e Mosca, non proprio amichevoli. 

Il leader della Lega ha parlato anche delle prossime elezioni europee: “L’unica certezza che ho delle elezioni europee – ha detto – è che i socialisti e i comunisti saranno sempre di meno a Bruxelles. Hanno già fatto abbastanza danni. Mi piacerebbe che ci fosse un’alleanza comune di chi vuole salvare l’Europa. L’obiettivo – ha aggiunto il vicepremier leghista italiano – è che con le prossime elezioni europee all’Europarlamento i sovranisti siano il primo movimento politico, siano fondamentali nel prossimo Parlamento e con i numeri di oggi della delegazione italiana e quella polacca, siamo determinanti e lavoreremo quindi per essere presenti ovunque”.

Riguardo ad un possibile accordo alle europee con l’attuale alleato pentastellato, Salvini ha risposto: “Ci penseremo per il futuro, per il passato non ci abbiamo mai pensato. I 5 Stelle sono cambiati rispetto a 5 anni fa, la Lega è cambiata rispetto a qualche anno fa”. “Se ci fosse un italiano a guidare un’altra idea di Europa sarebbe un segnale importante. L’importante è che l’Italia torni ad essere centrale”, ha sottolineato Salvini relativamente all’ipotesi che possa essere lui il volto di un’alleanza di sovranisti alle Europee. “Se e quando me chiederanno ci penserò”, ha detto.