"Alfonso Papa è depresso": deputati Pdl in carcere

Pubblicato il 17 ottobre 2011 16:35 | Ultimo aggiornamento: 17 ottobre 2011 17:02

NAPOLI – Fuma cinquanta sigarette al giorno, ha la barba lunga, ha perso quasi 18 chili, e' fortemente depresso, tanto che alcune volte ha anche difficolta' ad esprimersi e gli vengono somministrate 50 gocce di psicofarmaco al giorno. E' il 'ritratto' del deputato Alfonso Papa, in carcere da fine luglio, fatto dal capogruppo Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto, dal vice presidente del senatori Pdl, Gaetano Quagliariello, e dal deputato Amedeo Laboccetta, che oggi lo hanno incontrato nel carcere di Poggioreale.

Una descrizione alla quale ha assistito, in conferenza stampa, anche la moglie di Papa, Tiziana Roda'. La moglie del deputato, ad un certo punto, quasi si spaventa. Chiede ad un giornalista se suo marito sia finito in infermeria e poi si informa, nei dettagli, sulle condizioni di salute del marito con i deputati Pdl. ''E' la fede la sua forza'', dicono gli esponenti del Pdl.

''Non siamo scesi nel merito della sua situazione – dice Cicchitto in conferenza stampa – da quello che leggo dai giornali non ha avuto alcun rapporto in questo periodo con gli inquirenti, c'e' totale incomunicabilita' con chi lo ha messo in carcere''.

''Ha detto che tutto quello che c'era da dire e' stato detto – ha aggiunto Quagliariello – e' considerata esaurita la fase inquirente''. Ha fatto, poi, anche una richiesta, qualche giorno fa, in una lettera inviata ad Amedeo Laboccetta: quella di rinnovare la tessera di adesione al Pdl. ''Oggi gli ho portato il modulo ma non ricordavo il regolamento e non ho potuto consegnarglielo – ha spiegato lo stesso Laboccetta – glielo inviero' oggi stesso''.