Alluvione Sardegna, Mauro Pili: “Anche i sardi Pd hanno votato contro i fondi”

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Ottobre 2014 12:54 | Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2014 12:55
Alluvione Sardegna, Mauro Pili: "Pd ha votato contro lo stanziamento di fondi"

La galleria di Mughina completamente allagata, Nuoro, 18 novembre 2013 (Foto Ansa)

CAGLIARI – Il Pd, compresi i deputati sardi, “ha votato contro i fondi per l’alluvione che colpì la Sardegna, 330 giorni orsono”. A denunciarlo sulla sua pagina Facebook è il deputato di Unidos, Mauro Pili, riferendosi alla bocciatura del suo emendamento allo Sblocca Italia, sottoscritto prima del voto da M5s e Sel e poi bocciato in Commissione.

“La maggioranza di governo vota contro le risorse per l’alluvione – ha scritto Pili su Facebook – Dopo 330 giorni l’esecutivo non sblocca nemmeno un euro per il disastro che il 18 novembre dello scorso anno ha distrutto mezza Sardegna, provocando 18 vittime e 2.700 sfollati. Con un voto palese i rappresentanti della maggioranza, compresi i sardi, componenti della Commissione referente del decreto Sblocca affari hanno votato contro l’emendamento che avevo presentato per svincolare le risorse per l’alluvione dal Patto di stabilità”.

E attacca:

“Si tratta di un comportamento davvero vergognoso perché continua a manifestare un menefreghismo senza precedenti verso una regione discriminata anche nelle tragedie – attacca Pili – Nell’emendamento venivano escluse dall’obiettivo 2014 le spese per tutti gli interventi legati all’evento alluvionale del 18 novembre 2013 sia di pertinenza regionale che degli enti locali inseriti nell’apposito elenco dei comuni colpiti. Con un atteggiamento irresponsabile i rappresentanti del Pd, compresa la componente sarda, hanno votato contro.

Pili infine avverte che così facendo,

“se il governo metterà la fiducia sul provvedimento, quella discriminazione non sarà modificabile in Aula”.