Ballottaggio Urbino, Maurizio Gambini (Ncd) sindaco. Sgarbi assessore cultura

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Giugno 2014 14:18 | Ultimo aggiornamento: 29 Agosto 2019 11:08

Vittorio Sgarbi e il neoeletto sindaco di Urbino, Vittorio Gambini

URBINO – Maurizio Gambini, è il nuovo sindaco di Urbino, altra storica roccaforte rossa ceduta al centrodestra dopo 68 anni. Gambini, a capo di una coalizione composta da Ncd-Udc, tre liste civiche e Verdi, ha sconfitto al ballottaggio col 56,1% la candidata di centrosinistra Maria Clara Muci che, pur partendo avvantaggiata con un discreto 32,1% al primo turno, e con l’appoggio della Lista di Piero Demitri, si è fermata al 43,9%.

Per la prima volta dal dopoguerra Urbino ha un sindaco che non è espressione del centrosinistra (o del vecchio Pci, anche se Gambini proviene proprio dal Pd). Decisivo per il sorpasso e per la vittoria di Gambini è stato l’apparentamento con Francesca Crespini (Lista Civica Cut Liberi Tutti), alla quale ha promesso l’assessorato al turismo.

Vittorio Sgarbi, sarà il nuovo assessore alla cultura di Urbino: arrivato nella notte a Urbino, il noto critico d’arte è rimasto in contatto telefonico, per tutta la durata dello spoglio, con il Verde Giuseppe Canducci.

“Non ci credevo fino alla fine, pensavo che la Muci potesse recuperare nel seggio di Gadana – ha commentato Sgarbi – E’ una giornata di liberazione, come quando cadde dopo il muro di Berlino, qui il muro è il Pd, caduto dopo 68 anni E’ la vittoria della democrazia contro un partito fascista”.