Bruno Vespa, dopo Renzi scommette con M5s: “Reddito cittadinanza? Se lo fate vado in pellegrinaggio”

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 maggio 2018 12:13 | Ultimo aggiornamento: 24 maggio 2018 12:13
Bruno Vespa, dopo Renzi scommette con M5s: "Reddito cittadinanza? Se lo fate vado in pellegrinaggio"

Bruno Vespa, dopo Renzi scommette con M5s: “Reddito cittadinanza? Se lo fate vado in pellegrinaggio”

ROMA – Ieri era Matteo Renzi, oggi tocca ai 5 Stelle. Bruno Vespa ci ha preso gusto a fare scommesse con i politici: nel 2014 aveva sfidato l’allora premier a pagare i debiti della Pubblica amministrazione entro luglio. Nel 2018 la gara è con i grillini sul reddito di cittadinanza. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] La posta in palio è sempre la stessa: un pellegrinaggio a piedi fino al santuario di Monte Senario.

A riaccendere la voglia di scommettere di Vespa è stata la deputata Laura Castelli che, ospite di Porta a Porta, ha detto: “Io penso che in sei o otto mesi i centri per l’impiego si possano mettere in piedi con i soldi che noi pensavamo essere necessari”.

Il conduttore ha rilanciato spontaneo: “Vado a piedi a Monte Senario se riuscite ad attivare il reddito di cittadinanza”. Lo stesso pellegrinaggio lo aveva proposto a Renzi, quando dallo stesso divanetto prometteva di risanare i debiti della Pa. Con l’ex segretario Pd la scommessa finì in parità: entrambi rivendicarono la vittoria. Chi pagherà pegno stavolta?