Candidato leghista sindaco Agrigento: si chiama… Marcolin

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Febbraio 2015 13:26 | Ultimo aggiornamento: 6 Febbraio 2015 13:26
Candidato leghista sindaco Agrigento: si chiama... Marcolin

Marco Marcolin

AGRIGENTO – Un leghista, per giunta veneto, che vuole fare il sindaco di Agrigento. Si chiama Marco Marcolin, di Treviso, già deputato del Carroccio: secondo i sondaggi è lui il favorito alle prossime elezioni amministrative nella città di Angelino Alfano. Battere il leader Ncd in casa sua, sarebbe per Matteo Salvini l’occasione per spegnere definitivamente i “diversamente berlusconiani”.

“Ho la madre sarda”, scherza Marcolin, raccontando al quotidiano la Stampa di come quell’idea sia nata quasi per scherzo a settembre:

“Ero giù con amici in barca, parlavano di questa povera città e mi hanno chiesto: “Non lo faresti tu il sindaco?””.

Già primo cittadino di Cornuda, in provincia di Treviso, Marcolin, dopo un rapido giro di consultazioni ha deciso di scendere in campo, spalleggiato dalla lista Noi con Salvini, la Lega 2.0 in salsa meridionale, guidata dal catanese Angelo Attaguile.

E secondo un sondaggio di Sicilia24H.it ha buone possibilità di riuscirci: Marcolin è al 39%, seguito al 33% dall’uomo di Alfano, Lillo Filetto, sindaco di Porto Empedocle. Mentre il Pd, forse in lista con FI, è in cerca di un sostituto per Marco Zambuto, il sindaco dimissionario, ormai incandidabile.

Quanto alle incongruenze con il suo passato anti-meridionalista, Marcolin si difende:

“Ma è un’era fa. Dico: caduto il muro di Berlino, finito l’embargo a Cuba, non vorremmo ancora parlare di Nord e Sud? È folklore ormai”.