Elezioni, Pd Pesaro: “I voti persi? Troppi elettori morti quest’anno”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 marzo 2018 14:22 | Ultimo aggiornamento: 6 marzo 2018 14:22
Elezioni, Pd Pesaro: "I voti persi? Troppi elettori morti quest'anno"

Elezioni, Pd Pesaro: “I voti persi? Troppi elettori morti quest’anno”

PESARO – “I voti persi? Troppi elettori morti quest’anno”. Questa la surreale spiegazione del Pd Pesaro nel commentare la sconfitta elettorale. “La nostra analisi della sconfitta: il PD pesarese alla camera durante le politiche del 2013 prese (fonte portale Eligendo) 18.763 voti. Ieri ha preso 14.875 voti. 3888 voti in meno. Che potrebbe sembrare un grosso problema se non considerassimo che il tasso di mortalità a Pesaro è 10 su 1000, cioè circa 950 persone l’anno. Non è che gli elettori di sinistra non c’hanno votato, è che sono morti”.

È questa la singolare giustificazione che i Giovani Democratici di Pesaro, l’organizzazione giovanile del Partito Democratico, hanno dato sul flop alle elezioni politiche del 4 marzo. Anche a Pesaro, come nel resto del Paese, infatti, i democratici fanno registrare un brusco arretramento, peraltro nonostante la candidatura nel collegio uninominale del ministro dell’Interno Marco Minniti. Il ministro è stato però battuto nella sfida di collegio, non solo dall’esponente del MoVimento 5 Stelle Andrea Cecconi, coinvolto in Rimborsopoli, ma anche dalla candidata del centrodestra.

 

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other