“Giulio… Andreotti, il ladro di biscotti”: La Russa scherza con Tremonti a Milano

Pubblicato il 13 Maggio 2011 19:56 | Ultimo aggiornamento: 13 Maggio 2011 19:57

Ignazio La Russa e Giulio Tremonti (foto LaPresse)

MILANO – Il ministro della Difesa Ignazio La Russa e quello dell’Economia Giulio Tremonti sono diventati protagonisti di un siparietto all’evento conclusivo della campagna elettorale a Milano del Pdl a sostegno di Letizia Moratti, con il primo che ha scherzosamente accusato il secondo di rubargli i biscotti durante le riunioni di governo e, nel salutarlo, lo ha chiamato Giulio Andreotti.

”Dovete sapere che il Consiglio dei Ministri si tiene attorno a un tavolo ovale – ha detto La Russa dal palco allestito nella centralissima via Dante – con a capo Silvio Berlusconi e al suo fianco Gianni Letta. Poi ci sono tutti i ministri seduti nell’ordine del cerimoniale e io sono accanto a Tremonti. Questa è per me un’occasione di scambiare con lui opinioni e pareri importanti, l’unico problema è che quando ordino il caffé lui mi ruba i biscotti”.

Lo stesso Tremonti ha partecipato divertito alla gag, ripetendo al microfono la parola ”biscotti”. Quando è arrivato il momento di salutare Tremonti, La Russa è però inciampato in una gaffe: ”Salutiamo Giulio – ha detto La Russa – un grande ministro del Pdl, salutiamo Giulio Andreotti”.