La Scala, Maurizio Gasparri: “Si conferma vicenda condotta in maniera opaca”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 marzo 2019 17:23 | Ultimo aggiornamento: 18 marzo 2019 17:23
La Scala, Maurizio Gasparri: "Si conferma vicenda condotta in maniera opaca"

La Scala, Maurizio Gasparri: “Si conferma vicenda condotta in maniera opaca” (Ansa)

ROMA – “L’annuncio del sindaco di Milano Sala, della restituzione dei soldi che i sauditi avevano già versato per mettere i loro piedi dentro la Scala di Milano dimostra due cose, che avevamo ragione a contestare questa scelta che era stata condotta in maniera opaca, che Sala non aveva dato una compiuta informazione a tutti perché i soldi erano stati già versati nella convinzione, da parte dei sauditi, di poter entrare trionfanti nel Cda della Scala di Milano”. Queste le parole del senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri.

Gasparri quindi prosegue: “Una vicenda inquietante e vergognosa. E anche il ruolo del Ministro Bonisoli è tutt’altro che chiaro, perché abbiamo letto sui giornali che sapeva tutto e non ha nemmeno risposto alla mia interrogazione. Fuori i sauditi dalla Scala, una istituzione culturale di grande importanza per l’Italia, l’Europa e per il mondo che non può vedere nel proprio Consiglio d’amministrazione rappresentanti di un Paese oscurantista, che nega i diritti fondamentali ai propri cittadini, a cominciare dalle donne”.

Quindi Gasparri prosegue: “Sala invece di fare marce antirazziste per far entrare altri clandestini in Italia, faccia una bella marcia contro la violazione dei diritti umani in Arabia Saudita e in altri Paesi del Medio Oriente. Rivendico il merito di aver denunciato questa vicenda e aver bloccato le porte del Cda ai sauditi”.