M5s: “Diritto di voto a 16 anni”. Ma solo per i referendum

Pubblicato il 29 Maggio 2013 12:19 | Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2013 12:30

M5s: "Diritto di voto a 16 anni". Mozione in SenatoROMA – Diritto di voto a 16 anni. Ma solo per i referendum. E’ la richiesta del Movimento 5 Stelle, che vuole abbassare di 2 anni l’età.

Lo prevede la mozione del Movimento depositata al Senato dove si indica lo spostamento del diritto ”ai cittadini che abbiano compiuto, alla data dello svolgimento del referendum, 16 anni di età”.

Riduzione del numero dei parlamentari e dei consiglieri regionali, soppressione delle Province, fissazione del numero massimo di mandati elettorali e nuove previsioni per l’incandidabilita’. Sono gli altri punti della mozione.

La mozione prevede l’incandidabilita’ alla carica di deputato e senatore ”di coloro che sono stati condannati con sentenza definitiva per delitto non colposo, ovvero a pena detentiva superiore a 10 mesi e 20 giorni di reclusione per delitto colposo, oltre che di coloro che ricoprono altri incarichi elettivi”. Quanto all’incremento delle garanzie per le opposizioni parlamentari si chiede ”l’innalzamento del quorum necessario all’adozione ed alla modifica dei Regolamenti parlamentari”.