Parentopoli a Roma: Giulia Pellegrino fu giudicata “sufficiente” per fare la segretaria

Pubblicato il 10 Dicembre 2010 21:06 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2010 21:13

”Sufficiente per posizione operativa”. Questa la valutazione che l’agenzia di consulenza Praxis aveva fatto di Giulia Pellegrino, l’ex cubista ora dipendente Atac, finita nella bufera parentopoli. A quanto si apprende, tra i circa centro curricula di candidati, che arrivarono sui tavoli della società nella seconda metà del 2009 c’era anche quello dell’ex cubista ritratta in una foto accanto al coordinatore romano del Pdl Gianni Sammarco.

”Sufficiente – spiegano dalla Praxis – secondo i nostri parametri, non equivale al voto 6, ma sicuramente significa che in una scala da 6 a 10 si è più vicino al 6 che al 10. Quanto alla voce ‘posizione operativa’ indica un ruolo non dirigenziale, come ad esempio segretaria, impiegata amministrativa”.

Giulia Pellegrino fu assunta all’ Atac come segretaria del direttore industriale Marco Coletti.