PD: accordo sul nome della manifestazione estiva. Si chiamerà Festa democratica cittadina-Festa dell’Unità

Pubblicato il 10 Giugno 2010 13:33 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2010 13:48

Terme di Caracalla, sede della festa del Pd

Dopo quello dell’area si è sciolto anche il nodo del nome della festa estiva del Pd. Per il terzo anno consecutivo si chiamerà “Festa democratica cittadina-Festa dell’Unità di Roma 2010′. La decisione è stata presa ieri sera dall’esecutivo del Pd Roma. L’assessore al Personale della provincia di Roma Serena Visintin, esponente dell’area popolare del partito e tra quelli che nei giorni scorsi aveva sollevato il problema del nome della festa, si è detta soddisfatta della soluzione trovata. Spiega: «Abbiamo seguito il solco dell’anno scorso. Siamo alla terza festa del partito democratico e questa soluzione rispetta una tradizione importante, quella della Festa dell’Unità, arricchita di una nuova esperienza. Non ci sono né vittoriosi né vinti». L’esecutivo democratico ha anche stabilito di dedicare la festa ai 150 anni dell’Unità d’Italia. Per Visentin questa è stata «una scelta condivisa da tutta la segreteria, su cui non ci sono state fratture, importante per rilanciare un tema che ultimamente si sta mettendo di nuovo in discussione». L’appuntamento è dal 24 giugno al 25 luglio nell’area delle Terme di Caracalla. Alla festa parteciperanno i principali esponenti politici nazionali del Pd e numerosi ospiti del mondo della cultura e dello spettacolo.