Politica Italia

Sara Manfuso: “Non sono la nuova Maria Elena Boschi, non smanio per una candidatura”

sara-manfuso-boschi

Sara Manfuso: “Non sono la nuova Maria Elena Boschi, non smanio per una candidatura” (Foto Facebook)

ROMA – Sarà Sara Manfuso la nuova Maria Elena Boschi? Lei è sempre più popolare tra i sostenitori del Pd e non solo. Bella, giovane e audace, la ex compagna del bersaniano Alfredo D’Attorre, continua a sostenere Matteo Renzi ma dice di non ambire ad una candidatura.

Manfuso, 33 anni, di Cassino, direttrice dell’associazione I Woman che si occupa di discriminazione e diritti delle donne, in una intervista a Il Fatto Quotidiano ha parlato di una sua eventuale candidatura senza risparmiare frecciatine: “Io non smanio come qualcuno, sono serena”, “Non sono io a valutare”. “Ripeto non smanio”, quindi non è “né un sì né un no”.

Nonostante la sua avvenenza non celata nemmeno sui social network, Sara Manfuso dice di non voler parlare della sua bellezza perché

“più che una marcia in più, è una retromarcia di cui bisogna quasi scusarsi. Una donna bella e strutturata deve faticare il doppio” e “Maria Elena Boschi dovrebbe essere considerata nella sua oggettività”. Non per gli “stivali o i tacchi a spillo”, “chi se ne frega, dico io. Perché si cerca sempre l’esteriorità? Italico sessismo aggravato da vent’anni di berlusconismo assatanato”.

E, sempre riguardo a Maria Elena Boschi, ribadisce: “Io voglio essere solo la vecchia Sara Manfuso senza occupare lo spazio di nessuno”.

To Top