Sondaggio: il Pdl ancorato al 30%, cresce solo Di Pietro. Ma i dati sono pre-Ruby

Pubblicato il 17 Gennaio 2011 20:43 | Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio 2011 21:23

La rilevazione si riferisce al 13 gennaio, ossia il giorno prima che deflagrasse il caso Ruby con Berlusconi indagato a Milano. Il sondaggio del lunedì del Tg di La7 (eseguito da Ipr marketing) fotografa un Pdl al 30 per cento, ossia il minimo storico toccato dal partito, a dire il vero più volte sfiorato dall’abbandono di Fini in poi. Il Pdl, rispetto alla settimana precedente, perde solo lo 0,3%, un dato sostanzialmente stabile, espresso dagli intervistati nel giorno in cui la Consulta bocciava buona parte del legittimo impedimento.

Nel centro destra anche le altre forze restano stabili: la Lega passa dall’11,4 della scorsa settimana all’11,2%. Il terzo polo vede Fli con il 5,7% (dal 5,4%) e l’Udc al 6,3% (dal 6,2%).

Spostandoci a sinistra il Pd è al 24,3%, dal 24,7% della scorsa settimana. Guadagna quasi un punto invece l’Italia dei valori: dal 5,1% al 6%. Lieve diminuzione per Sel di Nichi Vendola: dal 7,9% al 7,4%.