Spending review, Bonelli a Monti: "Tagli 15 miliardi di spese militari"

Pubblicato il 30 Aprile 2012 17:05 | Ultimo aggiornamento: 30 Aprile 2012 17:08

ROMA, 30 APR – ''La spending review e' l'alibi per nuovi ed irrazionali tagli alla scuola, alla sanita', alla sicurezza e al trasporto pubblico che sono servizi essenziali per i cittadini italiani''. Lo dichiara il Presidente dei Verdi Angelo Bonelli in una nota. ''Se Monti vuole rivedere la spesa pubblica – aggiunge – tagli subito almeno 15 miliardi di euro dalle spese per l'acquisto di nuovi armamenti per i quali l'Italia ha impegnato piu' di 40 miliardi di euro''.

''A pagare il conto della crisi – osserva – non possono essere sempre pensionati, precari, lavoratori dipendenti e le famiglie mentre non e' stata varata nessuna patrimoniale sui grandi patrimoni, mentre chi occulta illegalmente capitali in Svizzera continua a non pagare un centesimo''. ''L'azione del governo – conclude Bonelli – e' iniqua e ingiusta e tende a tutelare gli interesse delle lobby dell'energia, del petrolio, degli armamenti e della finanza. Ulteriori tagli a servizi essenziali come scuola, sanita', sicurezza e trasporto pubblico sarebbero solo altre tasse occulte sulle spalle degli italiani ed equivarrebbero ad un massacro sociale''.