Tav, Pecorella: “Ho difeso ex terroristi, non difenderei un no tav”

Pubblicato il 2 Marzo 2012 21:51 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2012 23:01

ROMA, 2 MAR – ''Non difenderei un attivista 'No tav', ci sono dei limiti. Come posso difendere uno che ha tirato un sasso in faccia a un carabiniere, non me la sentirei. Io ero di sinistra quando questi dei No Tav neanche esistevano. Ho difeso anche ex terroristi, ero del movimento studentesco. Facevo manifestazioni, prendevo qualche bastonata ma mai data una. Sono una vera pecorella''. Lo ha detto alla Zanzara su Radio 24 Gaetano Pecorella parlamentare del Pdl.

''Ho riso leggendo 'pecorella' dappertutto, sono diventato famosissimo,- continua l'avvocato penalista – ero anche sul giornale associato a Monti. Ci fu una vignetta per lo sciopero dei giudici con Castelli e Berlusconi che diceva 'tutti pecoroni, tranne una pecorella'. Finche sei morso da un lupo bene, ma quando morde una pecorella ti girano i coglioni. Usare pecorella e' come dire colomba, animali che non vogliono far male a nessuno, mi piace avere questo cognome e – conclude – Bruno e' un cretino''.