Toninelli e la battuta macabra dei leghisti sul Ponte di Ognissanti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 ottobre 2018 10:48 | Ultimo aggiornamento: 23 ottobre 2018 10:48
Danilo Toninelli e la battuta macabra su Genova

Toninelli e la battuta macabra dei leghisti sul Ponte di Ognissanti (Ansa)

ROMA – “Il ministro è in grande agitazione, ha mandato centinaia di ispettori a cercare in giro per l’Italia il Ponte di Ognissanti anche perché gli hanno detto che subito dopo ci saranno i Morti”. Il messaggio con la macabra battuta su Danilo Toninelli starebbe girando (almeno secondo quanto scritto da Marco Cremonesi per il Corriere della Sera) sulle chat WhatsApp dei leghisti. Un messaggio che richiama ovviamente alla tragedia del Ponte Morandi di Genova.

In effetti la scarsa tolleranza nei confronti delle figuracce fatte da Toninelli nel corso degli ultimi mesi è evidente fin da subito, dato che nessun esponente della Lega è mai corso in soccorso del Ministro dopo gli attacchi ricevuti per i suoi lapsus. 

Come scrive il Corriere della Sera: “Umorismo nero, e anche una certificazione: la sortita di Luigi Di Maio sulle «mani misteriose» che avrebbero ritoccato la manovra, in Lega non è stata affatto digerita. «Come facciamo a fidarci di questi?», dice un deputato di prima visibilità lasciando in sospeso la domanda. Poi, però, il salviniano si fornisce la risposta da solo: La verità è che ‘sta storia dovremo trangugiarcela. Mai come adesso è indispensabile che il governo faccia fronte comune, perché nella settimana che inizia, e pure nelle prossime, il governo dovrà dimostrare tutta la solidità possibile”.

Fonte Corriere della Sera: https://www.corriere.it/politica/18_ottobre_21/lega-dubbi-ministro-con-l-arrivo-di-battista-sara-tutto-piu-complicato-b4fb76b0-d563-11e8-aaed-2b3ed62ff47b.shtml.