--

Estradizione Battisti, Torregiani: “Chiederemo la rottura dei rapporti diplomatici col Brasile”

Pubblicato il 31 Dicembre 2010 8:03 | Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre 2010 10:22

Alberto Torregiani è pronto anche a ”chiedere che sia chiusa l’ambasciata brasiliana in Italia” e ”che si apra una crisi diplomatica” qualora dal paese sudamericano non arrivi alla fine un via libera all’estradizione dell’ex terrorista Cesare Battisti. Il figlio del gioielliere ucciso a Milano dai Pac (Proletari armati per il comunismo), di cui Battisti era uno dei leader, ribasdice la sua volontà e quella dei parenti delle vittime di ”usare questa volta le maniere forti”.

”Chiederemo che la posizione del Brasile sia rivista al nuovo presidente – ha spiegato Torregiani – e, se non ci daranno ascolto, chiederemo che le trattative a livello diplomatico siano interrotte: siamo disposti a chiedere anche la chiusura dell’ambasciata brasiliana per chiedere conto all’ambasciatiore di un atteggaimento inaccettabile”. E’ questa, infatti, una delle proposte giunte al figlio del gioielliere milanese ucciso in vista del sit-in previsto il 4 gennaio davanti all’ambasciata brasiliana a Roma.