Caso Claps. I verbali di Don Mimì: “Conosco Danilo Restivo, Elisa solo di vista”

Pubblicato il 6 Settembre 2010 21:04 | Ultimo aggiornamento: 6 Settembre 2010 21:05

Elisa Claps

Spuntano i verbali di don Mimì Sabia a Potenza. Era il 18 giugno 1994 e il parroco della Chiesa della Santissima Trinità, morto nel 2008, rispose alla polizia che indagava sulla scomparsa di Elisa Claps.

”Conosco Danilo Restivo per averlo visto qualche volta al centro giovanile della parrocchia, presumo che questi sia venuto qualche volta anche a messa nella mia parrocchia. Conosco Elisa Claps di vista: questa ragazza non faceva parte del gruppo giovanile della parrocchia, mentre suo cugino? ne faceva parte attivamente”.

Il 12 settembre 1993, Elisa, prima di sparire misteriosamente, incontrò proprio nella Chiesa della Trinità di Potenza, subito dopo la messa delle ore 11, Danilo Restivo, ora accusato di aver ucciso la ragazza, il cui cadavere è stato ritrovato il 17 marzo scorso nel sottotetto di quella Chiesa.

”Domenica 12 settembre 1993 – disse don Mimì interrogato negli uffici della Squadra Mobile della Questura – la messa delle ore 11 e’ stata celebrata dal sottoscritto? Non ho visto Elisa Claps, né Danilo Restivo, né da soli, né insieme”.

”Quella domenica, se non ricordo male dopo la funzione, sono uscito dalla Chiesa per un piccolo intervallo, per poi fare ritorno nel mio studio”, prima di celebrare l’altra messa delle ore 12.30. All’ispettore di polizia che gli chiese se al suo rientro in chiesa dopo l’intervallo avesse notato persone dietro l’altare – luogo dell’incontro tra Restivo e Claps, secondo il racconto dello stesso Restivo – don Mimi’ riferì di non essere in grado di indicare l’ora esatta del suo rientro in Chiesa e rispose: ”Che io ricordi, al mio ritorno in Chiesa, poco prima della celebrazione dell’altra funzione religiosa delle ore 12.30, dietro l’altare non c’era nessuno”.