Identità rubata per un anno a una donna del Reggiano. Arrestata la truffatrice

Pubblicato il 26 Giugno 2010 15:17 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2010 16:43

Bibbiano

Una trentottenne abitante nel Reggiano ha subito per un anno un furto di identità che non le ha permesso di esercitare la professione di architetto né di disporre del proprio conto corrente.

La donna si è rivolta ai carabinieri di Bibbiano (Reggio Emilia) che, al termine di indagini, hanno denunciato per truffa e sostituzione di persona una napoletana di 35 anni.

La donna, secondo l’accusa, era entrata in possesso dei dati della vittima e, attraverso una carta d’identità falsa e un falsa tessera di codice fiscale, ha attivato otto conti bancari, finanziamenti, carte di credito, utenze telefoniche, provocando alla donna emiliana danni per alcune centinaia di migliaia di euro.

Dopo la denuncia dei carabinieri, la vittima si è potuta riappropriare della propria identità ed è tornata a lavorare e a disporre del proprio denaro. Le agenzie di recupero credito che la assediavano infatti, hanno spostato la loro attenzione sulla ladra napoletana, ‘specialista’ in truffe e sostituzioni di persona.