Manifestazione a Roma contro il blitz in Medio Oriente, scritte contro ambasciata Israele

Pubblicato il 1 Giugno 2010 19:19 | Ultimo aggiornamento: 1 Giugno 2010 21:19

Al grido di “assassini” circa 200 persone hanno manifestato in serata davanti all’Ambasciata di Israele a Roma contro “l’attacco israeliano alla flottiglia Free Gaza”. In via Aldrovandi, di fronte all’ambasciata, i manifestanti hanno anche bloccato il traffico. L’iniziativa è stata organizzata dal ‘Movimento antirazzista’ di Roma.

I manifestanti, tra cui anche alcuni palestinesi, sono arrivati in corteo davanti alla sede diplomatica accendendo fumogeni e con bandiere della Palestina, dei Cobas e di alcuni partiti di sinistra. Tra gli striscioni le scritte ‘Il vero terrorista è Israele’, ‘Gaza libera, free Palestina’ e ‘Israele Stato criminale’ con un simbolo di divieto sulla bandiera israeliana. Alcune persone sventolano invece dei fogli con la scritta ‘Governo israeliano assassino’. Sul posto ci sono le forze dell’ordine in tenuta antisommossa.

Il sit-in si è concluso senza incidenti. Sulla strada davanti alla sede diplomatica alcuni dei manifestanti hanno scritto con lo spray rosso, anche in lingua araba, “Boicotta Israele” e “Israele assassina”. Molti dei manifestanti erano palestinesi, tra cui molte donne che indossavano il velo e giovani con la kefiah. Alcuni hanno esposto cartelli con la foto di Arafat con l’immagine della stella di David associata ad una svastica. Alla protesta di oggi ha partecipato, tra gli altri, il portavoce dei Cobas Piero Bernocchi. Prima di andare via, i partecipanti al sit-in si sono dati appuntamento per un corteo che si svolgerà venerdì prossimo a Roma e partirà da piazza della Repubblica.