Blitz quotidiano
powered by aruba

Belluno, aliante si schianta a terra: atterraggio sbagliato

BELLUNO – Ha sbagliato la manovra di atterraggio, per colpa di una improvvisa corrente discensionale, e così una donna di 55 anni di Belluno si è schiantata con il suo aliante a terra. Il velivolo era in fase di atterraggio nel pomeriggio dell’8 maggio all’aeroporto Dell’Oro ed era stato noleggiato dalla pilota, ma qualcosa è andato storto. L’aliante si è schiantato a circa 100 metri dalla pista e si è rotto a metà, ma per la donna non ci sono state gravi conseguenze.

Marco Ceci sul quotidiano Il Corriere delle Alpi scrive che l’impatto con il terreno è stato violento, l’aliante si è spezzato in due e la cabina in plexiglass è andata in frantumi, ma fortunatamente la donna è rimasta ferita solo in modo lieve:

“Mancavano pochi minuti alle 16 quando l’aliante preso a noleggio e guidato dalla donna, in volo dal primissimo pomeriggio, stava eseguendo la manovra di atterraggio, appoggiando l’aeroporto Dell’Oro da Nord Est. Nessun problema durante la discesa, angolatura e altezza erano quelle ottimali, ma a un centinaio di metri dalla pista il velivolo ha improvvisamente perso quota, presumibilmente colpito da una forte corrente discensionale, finendo per schiantarsi sul terrapieno vicino all’ex cava.

A salvare la donna, oltre a una buona dose di fortuna, sono stati molto probabilmente il suo sangue freddo e i suoi riflessi: una volta accortasi che non avrebbe mai raggiunto la pista e che l’impatto con il terreno era inevitabile, la pilota (con diverse ore di volo alle spalle e considerata un’esperta) è riuscita a risollevare il muso, facendo schiantare di coda l’aliante.

Una manovra disperata che ha attutito sensibilmente l’impatto con il suolo della cabina di pilotaggio e ridotto al minimo le conseguenze per la 55enne. Per lei, riuscita autonomamente a slacciarsi le cinture e uscire dall’abitacolo, “solo” forti contusioni lombari, al bacino e la sospetta frattura di una costola, con il personale del pronto soccorso del San Martino che solo a titolo precauzionale ha deciso di trattenerla in osservazione fino a tarda sera.

Da una prima verifica sull’aliante, effettuata subito dopo l’incidente dal personale dell’aeroporto Dell’Oro (proprietario del velivolo, che la donna aveva da poco noleggiato), sarebbero tuttavia stati esclusi problemi di natura tecnica al velivolo, che anche dopo lo schianto si presentava con entrambe le ali integre. Sul posto per i primi soccorsi anche i vigili del fuoco di Belluno e una volante della questura”.


PER SAPERNE DI PIU'