Blitz quotidiano
powered by aruba

Terremoto Alaska, scossa di magnitudo 7 vicino Anchorage

Una scossa di terremoto di magnitudo 7 è stata registrata in Alaska e ha svegliato nel cuore della notte di domenica i cittadini di Anchorage

ANCHORAGE – Una fortissima scossa di terremoto di magnitudo 7 è stata registrata il 24 gennaio vicino Anchorage, nell’Alaska meridionale. La scossa è stata rilevata dalla rete sismica americana dell’Usgs intorno all’1.30 del mattino in Alaska, le 11.30 ora italiana.

La scossa è stata inizialmente classificata con magnitudo 7.1, ma dopo un controllo l’Usgs ha rettificato portando la magnitudo a 6.8. Il terremoto è stato comunque molto forte, ma non è scattato al momento alcun allarme tsunami. Il sisma ha avuto ipocentro a 100 chilometri di profondità ed epicentro in una zona disabitata, ma è stata avvertita anche ad Anchorage, dove non ha creato danni ma ha svegliato i circa 2000 residenti che erano a letto nelle loro case.

Il sito del Los Angeles Times riporta le testimonianze dei cittadini di Anchorage che nella notte sono stati svegliati dal terremoto. Ron Barta, che era nella sua casa al momento della scossa, ha fotografato le pareti che hanno iniziato a muoversi e racconta:

“Ero seduto con il cane e pronto per andare a letto alle 1.34 ora locale quando ho sentito un piccolo tremore che è durato tra i 30 e i 45 secondi. Sembrava come se tutta la casa si stesse muovendo”.

Mark Thiessen, reporter dell’Associated Press, ha raccontato:

“Ricordo il letto muoversi avanti e indietro e questi rumori, deboli ma abbastanza forti perché mi svegliassi nonostante avessi preso delle pillole per dormire. Mio marito è entrato e mi ha detto ‘Alzati! Alzati!’. Ma ero comunque sveglio e stavo cercando di capire cosa stesse accadendo”.


PER SAPERNE DI PIU'