Sport

Antonio Inverso «Cioccolatino»: addio a storico tifoso Ebolitana, stroncato dall’infarto

Antonio Inverso «Cioccolatino»: addio a tifoso Ebolitana, stroncato dall'infarto

Antonio Inverso «Cioccolatino»: addio a tifoso Ebolitana, stroncato dall’infarto

EBOLI – Antonio Inverno, detto «Cioccolatino» per il colore della sua pelle, è morto ieri, a 36 anni, per infarto. Era molto conosciuto nel mondo ultras per il suo tifo per l’Ebolitana. Nella chiesa di San Francesco, sede dei suoi funerali, è stata esposta una coreografia emozionante. Non c’erano solamente i tifosi dell’Ebolitana ma anche un gruppo di ultras del Savoia da Torre Annunziata.

I tifosi sono entrati in chiesa con la bara sulla spalla. Dal pulpito sono giunte parole rincuoranti da padre Salvatore Mancino: «Questa è il messaggio di vita che dovete lanciare, questa è la comunità pacifica che piaceva ad Antonio».
Come ricorda Il Mattino, tredici anni fa, Inverso finì in coma dopo un pestaggio a Sant’Anastasia, durante la partita Ebolitana-Angri. «Cioccolatino» venne intubato e ricoverato in rianimazione. Rischiò la vita per una partita di calcio macchiata dalla violenza dei tifosi.

San raffaele


To Top