Blitz quotidiano
powered by aruba

Ballarò: Rai sceglie Semprini di Sky al posto di Massimo Giannini

ROMA – Nuovo conduttore per Ballarò. Il giornalista di Sky Gianluca Semprini avrebbe firmato un contratto per la conduzione del talk di Rai3, che dovrebbe cambiare format e durata. Semprini prenderebbe il posto di Massimo Giannini, da tempo dato in uscita.

Approdano giovedì in consiglio di amministrazione i palinsesti Rai per la prossima stagione autunnale. Si dovrebbe trattare di una seduta interlocutoria prima del via libera, atteso a ridosso della presentazione del 28 giugno a Milano. Più di un consigliere non vede di buon occhio l’arrivo di nuovi esterni alla conduzione dei programmi della tv pubblica.

Nel mirino sarebbero finiti, in particolare, il passaggio del giornalista Sky Gianluca Semprini alla guida di Ballarò e di Pietrangelo Buttafuoco per un programma di seconda serata su Rai2. Dubbi anche sulle motivazioni che avrebbero spinto alla scelta di sostituire Elsa Di Gati alla guida di Mi manda Rai3 con Salvo Sottile e sull’approdo a Rai3 di Gad Lerner per il programma ‘Islam, Italia’ in seconda serata.

Il 1 giugno scorso Massimo Giannini aveva detto: “Ballarò andrà in onda fino al 5 luglio. Poi non so. Con la Rai non abbiamo fatto il punto. Vivo giorno per giorno e non mi sono dato obiettivi se non quello, in caso di uscita dalla Rai, di andarmene così come sono entrato: forte della professionalità e della qualità che ho messo nel lavoro in questi anni e con la dignità di chi esce avendo ottenuto il rispetto della stessa Rai e degli spettatori”. Così Massimo Giannini si è espresso sulla sua situazione durante l’intervista a Nessuna è Perfetta di Maria Latella su Radio 24.

Quanto al futuro di Ballarò legato alle tensioni in Rai particolarmente vivaci dopo le nuove critiche mosse dal Pd alla trasmissione e a Giannini stesso per aver di fatto “escluso dalla trasmissione” il Pd, il conduttore di Ballarò ha detto: “La situazione è ancora in divenire, non è stata presa nessuna decisione”. Un commento anche sull’addio alla Rai del collega Nicola Porro, dopo la chiusura di Virus: “Ci siamo sentiti al telefono – ha detto – Porro, è un amico, ci siamo scambiati una mutua solidarietà”.