Brindisi/ Trovato il cadavere di un extracomunitario in uno scantinato. L’uomo è morto lo scorso inverno

Pubblicato il 12 Agosto 2009 10:34 | Ultimo aggiornamento: 12 Agosto 2009 10:34

Un cadavere in avanzato stato di decomposizione è stato trovato in uno scantinato dai carabinieri di San Pietro Vernotico (Brindisi).  La struttura, ora abbandonata, è stata in passato la  sede della Asl.

La morte dell’uomo, un extracomunitario, probabilmente un giovane, risalirebbe all’inverno scorso.

Il corpo dell’uomo, che indossava abiti invernali,è stato trovato rannicchiato e accanto c’era un braciere: potrebbero essere state le esalazioni di ossido di carbonio a ucciderlo.

E l’uomo, che aveva trovato rifugio in quella struttura per ripararsi dal freddo, sarebbe così passato dal sonno alla morte. Non sono stati trovati documenti per poter risalire alla sua identità.

La scoperta del cadavere è stata fatta dai carabinieri, allertati da una telefonata anonima. La struttura abbandonata è costruita su più livelli, tutti accessibili perchè non ci sono infissi.

Secondo le prime ricostruzioni il corpo non presenterebbe segni di violenza. La salma è stata trasportata all’Ospedale di Brindisi, dove, nei prossimi giorni, verrà eseguita l’autopsia.