Confindustria chiede aiuto I prefetti “vigilano” sulle banche

Pubblicato il 12 Marzo 2009 - 16:16| Aggiornato il 13 Marzo 2009 OLTRE 6 MESI FA

Silvio Berlusconi ha convocato i banchieri, il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, ha ripetuto l’allarme, il quotidiano degli industriali mette in prima pagina una rassegna di casi concreti in cui imprese senza debiti e con un mercato per i loro prodotti non riescono ad ottenere credito. E calcola: un’impresa su dieci fatica nel rapporto con le banche.

L’appello si fa pressante: ricominciate a prestare i soldi. E diventa qualcosa di più di un appello: quasi un’intimazione. Infatti il governo annuncia che saranno i Prefetti a vigilare sulla concesione del credito.

Come possano i Prefetti svolgere questa funzione non è chiaro, a meno di non pensare a un “commissariamento” degli istituti di credito, cosa che tutti ovviamente escludono. Per ora si parla di “monitoraggio”.