Renica a NapoliSoccer.net: “Manca determinazione da parte di tutti. Mai arrendersi, si deve giocare da duri”

di Gennaro Gambardella
Pubblicato il 24 Settembre 2009 18:33 | Ultimo aggiornamento: 24 Settembre 2009 18:44

Bogliacino del Napoli

Alessandro Renica, ex difensore del Napoli, stella incontrastata di una difesa Campione d’Italia, è stato interpellato da NapoliSoccer.NET in merito all’attuale situazione degli azzurri. Renica, giocatore di grande esperienza ed ora allenatore, ci ha spiegato il suo punto di vista:

Allora Renica come stà, ha per caso visto la gara del Napoli ieri sera?
“Sto bene, produco tanto e raccolgo poco ma si va avanti. Si, ho visto la gara del Napoli, anche se a spezzoni”

Che idea si è fatto di questo Napoli, come è possibile prendere due gol nei primi quattro minuti in una maniera del genere?

“Tutto è possibile quando giochi a Milano contro l’Inter, ma tengo a sottolineare che le colpe non vanno imputate solo alla difesa, ma è una colpa che va spalmata a tutto il gruppo. C’è paura, insicurezza. Non vedo come un allenatore possa far qualcosa con un approccio così sbagliato.”

Come si elimina questa paura e questa insicurezza?
“Di sicuro è un lavoro che spetta al tecnico. Ma deve agire sull’intera squadra. Come si fa a far partire Maicon da destra saltando tre uomini e fargli fare un passaggio filtrante per Milito anche se in fuorigioco?

PER LEGGERE IL RESTO SU NAPOLI SOCCER NET: CLICCA QUI