Kurdistan: uccide la figlia ventenne perché usava il cellulare di nascosto

Pubblicato il 4 Settembre 2009 12:43 | Ultimo aggiornamento: 4 Settembre 2009 12:43

cellulareUccisa a colpi di pistola dal padre perchè usava un telefono cellulare di nascosto: è successo nella mattinata di venerdì a Erbil, capitale della regione autonoma del Kurdistan iracheno.

L’uomo ha sparato contro la figlia ventenne, uccidendola sul colpo, non appena ha scoperto che lei possedeva un telefono cellulare senza il permesso della famiglia. Poco dopo l’assassino è stato arrestato dalla polizia.

Fonti mediche all’obitorio dell’ospedale di Erbil hanno confermato che la giovane è morta a causa di alcune ferite da arma da fuoco alla testa.