Michael Jackson, trovati in casa marijuana e sedativi

Pubblicato il 28 Agosto 2009 16:20 | Ultimo aggiornamento: 28 Agosto 2009 16:20

Nella casa in cui è stato trovato morto Michael Jackson c’era anche marijuana. Lo rivelano i documenti del tribunale di Los Angeles che sta indagando sull’improvvisa morte del Re del Pop.

I parenti avevano anche parlato di eroina, ma dai test di laboratorio risulterebbe invece essere marijuana andata a male. Ad anticipare quali fossero le sostanze rinvenute nella casa in affitto di Jackson è stato il Los Angeles Times che cita il rapporto sulla perquisizione.

All’inizio delle indagini la polizia sequestrò in camera da letto due bustine di marijuana, contenitori vuoti dei sedativi lorazepam e diazepam, prescrizioni mediche e una bustina con l’etichetta del medico di Michael, Conrad Murray, al centro delle indagini sulla morte del cantante.

Secondo il medico legale a uccidere Jackson fu una dose letale dell’anestetico Propofol, che gli fu somministrato in un cocktail con altri farmaci. Il Re del Pop sarà seppellito giovedì prossimo, 3 settembre, nel cimitero di Glendale, in California.