Pedofilia/ Asilo “Sorelli” di Brescia: imputati tutti assolti in appello

Pubblicato il 1 Aprile 2009 13:37 | Ultimo aggiornamento: 1 Aprile 2009 13:38
(Agi) – Nuova assoluzione di gruppo per il caso Sorelli, la scuola dell’infanzia comunale di Brescia al centro di un’accusa di pedofilia nei confronti di un’intera classe di bimbi. Gli imputati, sei maestre, un sacerdote e un bidello, sono stati scagionati oggi in appello.
La Corte, presieduta da Giacomo Sartea, ha confermato la sentenza di assoluzione piena emessa il 6 aprile 2007 in primo grado, nella quale si faceva riferimento a una psicosi collettiva e a un effetto-contagio tra mamme e bambini. La Procura, allora e in questo processo, aveva chiesto complessivamente 125 anni di carcere.