Sei romeni arrestati per aver rapito una bambina “promessa sposa”

Pubblicato il 23 Giugno 2009 9:14 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2009 9:14

Rapita ad appena tredici anni per avere rifiutato una proposta di matrimonio. E’ successo sabato scorso a Torremaggiore, nella provincia di Foggia. I responsabili sono tre coppie di cittadini romeni arrestati dai carabinieri con l’accusa di sequestro di persona.

La bambina sarebbe stata promessa al figlio di una delle tre coppie. Ma lei, con l’appoggio dei genitori, si era rifiutata. Così, i sei romeni si sono presentati a casa della ragazzina che si trovava sola con il fratellino di 8 anni. Dopo aver picchiato il piccolo i malviventi hanno portato via la sorella.

I genitori della ragazzina, che all’inizio pensavano di poter risolvere la questione senza informare le forze dell’ordine, hanno poi presentato denuncia ai carabinieri che,  poco dopo, hanno ritrovato la giovane in una stanza chiusa di un casolare e arrestato i sei romeni.

La bambina era impaurita ma non aveva subito alcuna violenza.