Ambiente

Australia: quasi arrivato a Sidney il “Plastiki” catamarano fatto di bottiglie di plastica

Il Plastiki

È atteso per domenica 25 luglio nella baia di Sydney il catamarano Plastiki, composto di bottiglie di plastica recuperate dal mare, dopo un viaggio 4 mesi e circa 10 mila miglia nautiche, da San Francisco attraverso il Pacifico.

Lunedì mattina il catamarano ha dovuto essere rimorchiato dalla guardia costiera australiana in acque riparate al largo del Queensland, in previsione di una violenta tempesta, ma dovrebbe ripartire già martedì pomeriggio e non si prevedono ritardi nel proseguimento. Il catamarano di 20 metri, costruito con 12.500 bottiglie e un nuovo materiale totalmente riciclabile detto Seretex,è un’iniziativa del rampollo della famiglia Rothschild, David de Rothschild, che intende sensibilizzare il grande pubblico sui problemi dell’inquinamento degli oceani, in gran parte causato da contenitori e buste di plastica.

Il nome Plastiki è ispirato alla famosa spedizione del 1947 del Kon-Tiki, la zattera usata dall’esploratore norvegese Thor Heyerdahl per attraversare l’Oceano Pacifico dal Sud America. L’equipaggio di sei persone, tra cui lo stesso Rothschild, ha visitato gli stati-arcipelago di Kiribati, Samoa occidentale e Nuova Caledonia per parlare ai locali dei rifiuti di plastica, e ha osservato direttamente l’inquinamento dell’oceano, confermando la rilevanza della missione.

‘Dopo 120 giorni in mare siamo molto eccitati all’idea di raggiungere Sydney, una citta’ con una lunga storia di cura e di protezione dell’ambiente marino”, scrive de Rothschild nel sito web del Plastiki. ”Speriamo che gli abitanti verranno in massa per vederci arrivare. Insieme consegneremo uno spettacolare messaggio in bottiglia!”

To Top