Francia: il governa lancia un sito per sopravvivere alle catastrofi ambientali

Pubblicato il 6 Luglio 2010 17:08 | Ultimo aggiornamento: 6 Luglio 2010 20:31

Un kit di sopravvivenza per non farsi cogliere impreparati davanti ad emergenze come inondazioni o incidenti nucleari. Per ”sviluppare una cultura del rischio” in Francia, il governo del presidente Nicolas Sarkozy ha appena lanciato un sito internet in cui vengono descritti zona per zona tutti i rischi a cui sono esposti i cittadini francesi e cosa fare in caso di catastrofe.

”Nel nostro Paese la cultura del rischio non è abbastanza sviluppata”, deplora il segretario di Stato all’Ecologia Chantal Jouanno, aggiungendo: ”Ci si rivolge spesso allo Stato (…) per cercare di limitare il più possibile se non annullare i rischi. Ma lo Stato non può costruire dighe intorno alla Francia, non puo’ mettere sotto a una campana di cemento l’insieme delle industrie esistenti, non può impedire fenomeni come quelli che abbiamo visto nel Var”.

Un riferimento, quest’ultimo, alle inondazioni del mese scorso nel sud-est della Francia che hanno causato la morte di oltre 20 persone. Il portale interministeriale www.risques.gouv.fr elenca undici rischi naturali, tra cui grande freddo, tempesta o tsunami. Ma anche rischi tecnologici, come il crollo di una diga o un incidente nucleare, e rischi sanitari, come ad esempio una pandemia influenzale. Per ognuno di queste situazioni il sito web descrive l’atteggiamento e le precauzioni da adottare prima, durante e dopo la catastrofe.