Santo Stefano, meteo weekend: temperature in discesa, neve in bassa quota e su diverse città del Nord

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Dicembre 2020 11:51 | Ultimo aggiornamento: 26 Dicembre 2020 12:22
neve, foto ansa

Santo Stefano, temperature in discesa e maltempo nel weekend. Neve in bassa quota e su diverse città del Nord (foto Ansa)

Santo Stefano burrascoso, per mezza Italia, sul fronte meteorologico con rovesci sparsi, numerosi temporali, nevicate fino a bassa quota e forti raffiche di vento.

Temperature in picchiata ovunque: i termometri faranno registrare una brusca e decisa diminuzione fino a scendere sotto lo zero al Nord la prossima notte e nelle ore mattutine di domenica. 

Santo Stefano, maltempo in mattinata. Al Nord neve in bassa quota 

Sotto la spinta di intense correnti settentrionali, la fase più attiva del maltempo si andrà a concentrare, già nel corso della mattinata, soprattutto sulle regioni centro-meridionali.

Coinvolto solo in parte il Nord il cui meteo andrà rapidamente migliorando per tornare a peggiorare verso la sera di domenica 27 dicembre per l’arrivo di una perturbazione da Nord-Ovest che potrerà neve su molte città. 

Sotto stretta osservazione saranno l’appennino Tosco-Emiliano dove cadrà ancora un po’ di neve fino a quote molto basse. 

Tornando alla giornata di oggi, piogge e rovesci sparsi colpiranno invece la Sardegna, le zone interne della Toscana, l’Umbria, le Marche e a scendere l’Abruzzo e tutto il Mezzogiorno con qualche temporale.

Anche sul comparto appenninico centrale la neve potrà cadere a quote basse (300-400m) e quote più alte su quello meridionale.

Nel corso del pomeriggio e della sera, la presenza di un’area ciclonica sull’Italia continuerà a mantenere tempo a tratti perturbato sulle medesime regioni.

Qui sono previsti fenomeni più diffusi ed abbondanti sul comparto centrale adriatico.

Previste nel sud della Marche, in Abruzzo e fino al Molise, precipitazioni nevose localmente sotto forma di bufera sopra i 400-500m in ulteriore calo in serata.

IlMeteo.it segnala poi di fare attenzione ai forti venti settentrionali che insisteranno specialmente sul medio Adriatico e su gran parte del comparto Tirrenico.

Qui sono attese intense mareggiate sulle coste maggiormente esposte.

Dalla Protezione civile è arrivata la segnalazione per oggi di allerta gialla.

Le regioni coivolte sono molte: Emilia-Romagna, su Marche, Umbria, parte del Lazio, su Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, parte della Basilicata, sulla Calabria e in alcune aree della Sicilia

Al Nord arriva una perturbazione dalla Francia: neve in città, ecco quali

La neve cadrà in diverse città del Nord Italia a causa di una perturbazione in arrivo dalla Francia tra domenica e lunedì.

Un cuscino di aria fredda che si formerà in Valpadana porterà la neve in pianura, anche in città.

Scrive 3bmeteo: “Su Piemonte, Lombardia ed ovest Emilia, a tratti sul Veneto e Friuli” cadrà la neve.

Stesso scenariosull’Appennino Ligure e sulle Langhe dove “si potranno avere rovesci nevosi con bufere di neve a tratti”.

Il manto bianco, corca 20/30 centimetri sono attesi a Bergamo e Piacenza, una decina a Milano. Tra le città che vedranno la neve anche Alessandria, Pavia, Lodi, Varese, Como, Lecco, Piacenza, Parma.

Potrebbe nevicare anche a Brescia, Vicenza e inizialmente pure su Verona, Padova, Venezia, Treviso, Udine e Pordenone (fonte: Agi, 3bmeteo, Il Meteo, Quotidiano.net).