Paura in Giappone: attese nuove scosse e nuove allerte tsunami

Pubblicato il 13 Marzo 2011 12:21 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2011 12:37

TOKYO – Il Giappone deve attendersi nei prossimi giorni forti scosse di assestamento e nuove allerte tsunami, secondo l’ Agenzia meteorologica giapponese.

Il portavoce Takashi Yokota ha affermato che sono possibili scosse fino al grado 7 della scala Richter e che sono possibili nuovi tsunami.

Lo stato di allerta per nuove ondate giganti è stato rimosso il 13 marzo dalle autorità giapponesi. Secondo l’ Agenzia, il terremoto dell’11 è cominciato proprio al largo di Sanriku.

L’Agenzia sostiene che la scossa – che secondo le ultime valutazione è stata del grado 9 della scala Richter – ha provocato lo spostamento delle faglie sottomarine che si trovano al largo delle coste centrali di Sanriku, Miyagi e Fukushima.

Koshun Yamaoka, professore di geofisica all’ Università di Nagoya, ha affermato di ”sospettare” che ”diverse faglie si siano mosse una dopo l’altra in una vasta area che va dalla prefettura di Sanriku a quella di Ibaraki”.